Face Creative Link

← NEWS

LUX INACCESSIBILIS

Venerdì 25 gennaio, alle ore 18, all’interno del Chiostro di San Domenico a Bologna,  Face Creative Link, network creativo multidisciplinare, presenta la videoproiezione interattiva “Lux Inaccessibilis” dell’artista Nicola Evangelisti, uno dei protagonisti della Light Art internazionale

 

Nel contesto di Arte Fiera e in occasione di Art City White Night, Francesca Nanni di Face Creative Link, in collaborazione con Olivia Spatola, presenta nel chiostro della Basilica di San Domenico a Bologna la mostra-evento “Lux Inaccessibilis” di Nicola Evangelisti, in collaborazione con Fabio Bozzetto, scenografo e videomaker.

Lux Inaccessibilis si ispira al Crocefisso della Basilica di San Domenico, celeberrima opera del Maestro Giunta Pisano, riconosciuto dalla critica come il primo pittore italiano a rinnovare nella prima metà del Duecento l’iconografia tradizionale della croce ricercandone un nuovo schema di raffigurazione.

Partendo dall’opera del maestro Pisano, Nicola Evangelisti realizza un’evoluzione della croce in chiave contemporanea, riprendendone la struttura geometrica, rielaborandola con l’utilizzo della grafica digitale ed ottenendo una suggestiva sintesi strutturale. Una croce di luce, proiettata sull’esterno dell’abside del chiostro, che varia di forma e colore in tempo reale per mezzo di tecnologie digitali ed in base alle frequenze sonore ambientali.

In Lux Inaccessibilis la ricerca della sacralità si esprime attraverso la luce, le proporzioni geometriche e la perfezione dei rapporti matematici dell’immagine.

La luce dell’opera è “vera luce” e non più simbolo o rappresentazione pittorica e, all’interno di un luogo di culto, diventa LUX impalpabile ed inaccessibile.

La video proiezione interattiva rispetta lo spazio del chiostro, valorizzandolo e trasformandolo in maniera effimera come fosse un affresco digitale, una nuova pelle elettronica e dinamica che si sovrappone all’architettura storica.

Sonorità medioevali reinterpretate in chiave contemporanea e realizzate dal sound designer Jan Maio, interagiscono con l’opera Lux Inaccessibilis fino a fondersi con essa in un unicum multimediale.

La mostra si svolge all’interno del Chiostro della Basilica di San Domenico a Bologna, luogo di grande valore storico e culturale, normalmente chiuso al pubblico e che solo per questo evento si apre alla città.

 

 

 

← NEWS